Cambogia Gran Tour

 

Cambogia Gran Tour in 8 giorni, tour dei principali siti archeologici della Cambogia, Siem Reap, Battambang e Phnom Penh. Tour completo del sito di Angkor Wat.

 

01°G SIEM REAP – Accoglienza, trasferimento in Hotel

Arrivo all’aeroporto internazionale di Siem Reap con il volo delle ore …. Accoglienza da parte della guida in italiano all’uscita dopo il disbrigo delle pratiche doganali ed il ritiro bagagli (circa 45m-1h).
Trasferimento in Hotel e sistemazione. Check-in a partire dalle ore 14,00

02°G SIEM REAP – Visite sito archeologico di Angkor Wat

Incontro con la guida alle ore 8,30 del mattino alla reception dell’Hotel.

NEL RISPETTO DELLA CULTURA E SACRALITÀ DEI TEMPLI, PER TUTTE LE VISITE AL SITO È  OBBLIGATORIO UN ABBIGLIAMENTO CHE COPRA SPALLE E GINOCCHIA (NO FOULARD)

In mattinata visita al tempio Angkor Wat : realizzato su una superficie di 2 mil. mq è il più grande monumento religioso al mondo noto sopratutto per l’indiscusso valore artistico di circa 800 mt di bassorilievi.

A seguire visita al Ta Phrom, il tempio buddhista realizzato dal grande Jayavarman VII nel tardo XII secolo: completamente immerso nella vegetazione e avvolto da poderose radici secolari è sicuramente il tempio più fotografato.

angkor wat

  Pausa pranzo in ristorante locale in zona templi.(Ta Phrom Restcucina locale)  

Nel pomeriggio proseguo delle visite ai templi all’interno dell’Angkor Thom, “la Grande Città”: Bayon, la maestosa Terrazza degli Elefanti che si affaccia sulla grande piazza della grande città,  il tempio celeste Phimenakas all’interno delle vecchie mura del Palazzo Reale, il Preah Palilay tra gli ultimi templi costruiti prima della caduta dell’impero, la Terrazza del Re Lebbroso per molti secoli usata per le cremazioni dei sovrani.

South Gate Angkor Thom, la porta sud della grande città che richiamo il tema della “zangolatura dell’oceano di latte” con le divinità ed i demoni che afferrano il naga Vasuki.

angkor thom

I templi all’interno dell’Angkor Thom  sono stati realizzati in diverse epoche e quindi inevitabilmente non è possibile seguire un percorso cronologico.

Jayavarman VII, dopo aver riconquistato il Regno nel 1181, invaso dall’Impero Cham nel 1177, per proteggere il Palazzo Reale circoscrive una vasta area con la costruzione di un possente muro protettivo. Quest’area prende il nome di Angkor Thom ed all’interno il sovrano fa realizzare il tempio Bayon, celebre per i 216 volti di Lokesvara, e ristruttura il Palazzo Reale, le Terrazze che si affacciano sulla piazza principale e altri templi minori devastate dai vietnamiti durante l’invasione del 1177-1181.

Al termine della visita ritorno in hotel. 2° notte presso il Steung Siem Reap

03°G : SIEM REAP – Visite sito archeologico di Angkor Wat

Incontro con la guida alle ore 8.30 del mattino alla reception dell’Hotel.

In mattinata visita al Prasad Kravan: complesso dedicato al culto Vishnuista realizzato nel 921 d.C. dal brahmano della corte di Harshavarman I.

E’ artisticamente noto per la bellezza e l’unicità delle sculture di Vishnu su mattone. A seguire visita al Pre Rup, il tempio montagna Shivaista di Rajendravarman divenuto in seguito luogo di cerimonie funebri.

preah-khan-4754resize

Si prosegue in direzione est al Banteay Samrè: fatto edificare nella seconda metà del XIII secolo durante il regno del sovrano Darahindravarman II è probabilmente l’ultimo tempio induista costruito prima dell’introduzione del buddhismo.

Al termine trasferimento e visita del Banteay Srei, la cittadella delle donne: realizzato dal brahmano della corte del sovrano Rajendravarman nel X sec. è una delle visite “imperdibili” poiché considerato il “gioiello di Angkor” per la raffinatezza dei bassorilievi.

Pranzo in ristorante locale in zona templi (Kulen Srei Restaurant – AC – cucina locale) pasti non inclusi

Nel pomeriggio proseguimento delle visite con i templi buddhisti.

Visita al piccolo Ta Som, di dimensioni modeste ma estremamente affascinante per l’atmosfera di quiete. A seguire visita al Tempio della Medicina Neak Pean,o “serpenti intrecciati”: completamente atipica dal punto di visita dell’architettura, era una replica del mitico lago Anavatapta, il sacro lago Himalayano, le cui acque si credeva potessero curare le malattie, i peccati e “lenire il fuoco che tormenta gli esseri umani”.

Al termine visita del tempio Preah Khan, “La Grande Spada”, costruito sul campo dell’ultima battaglia di Jayavrarman II per la riconquista del regno invaso dall’Impero Champa. E’ una particolare per le notevoli dimensioni del complesso e per la singolare presenza all’interno di tempio che prova l’influenza artistica ellenestica del Regno Gandara.
Rientro in Hotel al termine delle visite.

04°G : SIEM REAP – Mercato locale –Vill. galleggiante – Tempio Beang Melea

Incontro con la guida alle ore 8,30 alla reception dell’Hotel.

Trasferimento a Kompong Kleang. Lungo il trasferimento, se desiderato, breve sosta al mercato locale cittadino del villaggio di Dom Dek : un’occasione unica per poter visitare un’autentico mercato cambogiano non turistico.

Tour Angkor Wat e villaggio galleggiante

Giunti a Kompong Kleang si attraverserà in auto lo straordinario e autentico villaggio su palafitte dove poter osservare la vita locale e le antiche tradizioni della lavorazione del pesce. A seguire escursione in barca sul canale che si immette nel Lago Tonle Sap attraversando una parte di villaggio su palafitte fino a raggiungere il villaggio galleggiante.

Il grande lago Tonle Sap rappresenta un efficiente bacino naturale di compensazione per il paese poiché è in grado di contenere l’enorme aumento di acqua dovuto alle piogge monsoniche e all’imponente portata del Mekong durante la stagione dello scioglimento dei ghiacciai in Tibet. In questo periodo dell’anno il bacino si estende da 3000 a circa 10000 Kmq garantendo un’importante risorsa ittica e l’irrigazione. Questo eccezionale fenomeno fa si che, al diminuire del livello dell’acqua del lago al termine della stagione dell piogge, i terreni precedentemente inondati siano ricchi di limo e quindi straordinariamente fertili, beneficiando l’agricoltura locale. L’incredibile pescosità del lago garantisce inoltre l’eco-sostenibilità delle popolazioni sul lago. Il villaggio di Kompong Kleang, considerata la distanza da Siem Reap, attualmente non è ancora tra le mete turistiche più battute e di conseguenza conserva un’autenticità introvabile e garantisce l’esperienza imperdibile di uno spaccato di vita quotidiana praticamente ferma nel tempo.

beang melea

A seguire trasferimento in direzione Beang Melea.

Pausa pranzo in ristorante locale in zona templi (Melea Kitchen) NON INCLUSO

Visita al tempio remoto Beang Melea costruito da Suyavaraman II nel XII secolo probabilmente come prova tecnica in preparazione della costruzione del grande tempio di Angkor Wat. La visita è unica nel suo genere in quanto il tempio, in gran parte in rovina, è completamente avvolto nella vegetazione ed offre un’esperienza unica e ottimi spunti fotografici. Rientro in città al termine delle visite.

05°G : BATTAMBANG – Trasferimento con visita tempio remoto Banteay Chhmar

Incontro con la guida alle ore 8.30 del mattino alla reception dell’Hotel.

In mattinata trasferimento nella provincia di Banteay Meanchey. Lungo il percorso visita alle rovine del Banteay Toap, la Fortezza dell’Esercito, un piccolo tempio edificato nel tardo XII secolo in omaggio all’esercito di Jayavarman VII per aver riconquistato il Regno sconfiggendo l’esercito Cham.

A seguire visita al Banteay Chhmar, la piccola cittadella, il grande complesso buddhista probabilmente dedicato al figlio del sovrano caduto in battaglia, il quarto tempio più grande del periodo Khmer. Di particolare importanza artistica i bassorilievi del Bodhisatva Avalokitesvara sulla parete Ovest delle mura del tempio e i bassorilievi raffiguranti l’esercito dei Jayavarman VII lungo il perimetro. Entrambi i templi non hanno ancora ricevuto particolari restauri e fino al 2014 erano difficilmente raggiungibili a causa della precarietà della strada. Per questa ragione sono tra le visite meno convenzionali e meno turistiche.

ta-phrom-3355resize

Pranzo al sacco in zona tempio per assenza di ristoranti adeguati in zona. (incluso)

– Di norma sono previste pietanze locali a base di riso, carne e frutta – Non esitate ad informarci qualora preferiate un pasto pic-nic occidentale ( sandwich – panini – frutta )

Nel pomeriggio prosegue il trasferimento per Battambang. Sistemazione in Hotel.

06°G : PHNOM PENH – Trasferimento e visita al Monastero di Oudong

Incontro con la guida alle ore 8.30 del mattino alla reception dell’Hotel.

In mattinata partenza per Phnom Penh. Lungo il percorso sosta in Pursat per la visita alla scuola degli artigiani dove vengono prodotte le statue in pietra saponaria. A seguire, se il tempo lo permette, sosta a Kompong Chhnang per una breve visita alla fabbrica di produzioni artigianali in terracotta.

Pranzo in ristorante locale in Kompong Chhnan (Sok San Restaurant) NON INCLUSO

A seguire proseguimento per Oudong e visita al Monastero Buddhista, il più grande in Cambogia e tuttora funzionante. Dopo la caduta dell’Impero Khmer nel 1431 la corte, in seguito alle continue guerre con i Siamesi che avevano ormai il controllo sulla provincia di Angkor, si spostò inizialmente a Phnom Penh, poi a Lovek e nel 1620 a Oudong, che ospitò la corte fino al 1870 quando i francesi, che ormai avevano stabilito il loro protettorato sul regno, trasferirono nuovamente e definitivamente la capitale a Phnom Penh. I tetti dorati del maestoso monastero buddhista spiccano nella silenziosa cittadina rurale, sovrastati dalla collina di Oudong dove sono collocati i grandi stupa che si dice conservino le ceneri dei sovrani e alcune reliquie del Buddha. Dall’alto della collina si può godere di uno spettacolare panorama.

A seguire sosta a Kompong Luong e escursione in barca privata al colorato villaggio galleggiante.

Arrivo in Phnom Penh nel pomeriggio. Sistemazione in Hotel.

07°G : PHNOM PENH – Visita della capitale

Incontro con la guida alle ore 08,30 del mattino alla reception dell’Hotel.

In mattinata inizio visite nella capitale : Palazzo Reale. All’interno del complesso sono visitabili diversi edifici a partire dalla sala del trono, una delle due biblioteche, l’edificio realizzato in metallo in stile liberty, donato da Napoleone III, e la Pagoda d’Argento, con il celebre pavimento realizzato in mattonelle d’argento da circa 500 grammi di peso ciascuna. A seguire visita Museo Nazionale, ricco patrimonio di reperti di epoca angkoriana e pre-angkoriana.

phnom-penh-1361resize

Pausa pranzo in ristorante locale NON INCLUSO

Nel pomeriggio visita al Tuol Sleng, o S21, la scuola trasformata in campo di detenzione e sterminio durante il regime dei khmer rossi (1975-1979).

E’ una tra le visite contemporanee più importanti per poter meglio comprendere sia le dinamiche storiche, politiche e sociali di un periodo che ha tragicamente segnato il tessuto sociale, che la realtà odierna del paese.

A seguire visita al Mercato Russo (eventualmente sostituibile al momento con il Mercato Centrale).
Rientro in Hotel al termine delle visite.

08° : SIEM REAP – Trasferimento con visita sito Sambor Prey Kuk – Trasf. aeroporto

Incontro con la guida alle ore 08,30 del mattino alla reception dell’Hotel.

In mattinata partenza per Siem Reap. Lungo il percorso sosta a Skuon, famosa località alle porte della capitale, nota per le curiose amenità alimentari, in particolare ragni fritti. Sosta in località Kompong Thom .

Pranzo in ristorante locale (Kompong Restaurant) .NON INCLUSO

Nel pomeriggio, seguendo una deviazione di 30 km, si prosegue per la visita del sito archeologico pre angkoriano Sambor Prey Kuk: un tempo capitale Isanapura del Regno Cenla dal VII al VIII sec.

Il complesso consiste in tre gruppi di edifici principali dove sono ancora visitabili i singolari templi induisti a pianta ottagonale, ultima testimonianza di un’influenza dei modelli indiani destinata poi a scomparire nell’architettura Khmer.

Al termine prosegue il trasferimento, con un’ulteriore sosta in località Kompong Kday per fotografare il più grande ponte angkoriano tutt’ora esistente.

Arrivo previsto all’aeroporto internazionale di Siem Reap per le ore 17,30-18,00.

Condividi!

Fant-Asia Travel: Tour Operator in Thailandia

Fant-Asia Travel: Tour Operator Italiano in Thailandia
Indirizzo

327/8 SOI BANMAI 22 MOO 4 RIMKOK, MUANG
CHIANG RAI 57100 THAILAND
E-mail: lucarelli@fant-asiatravel.com
+66 97 0826347 | +66 87 5454693
Orario: 9.00-17.00 | La domenica chiusa

Tourism Authority of Thailand Licence TAT License No.24/00785
La licenza del TAT (Tourism Authority of Thailand) è la licenza governativa che garantisce la serietà delle imprese che operano nel settore del turismo in Thailandia.

Contattaci

Sunisa  Socheoiya Ms. Sunisa Socheoiya
Sales Manager (Thailand)
sunisa@fant-asiatravel.com

Luca  Lucarelli Mr. Luca Lucarelli
Responsabile prenotazioni
lucarelli@fant-asiatravel.com
Skype: lucarelli_78

Leggi anche "Tour Operator in Thailandia"...

E non esitare a contattarci se hai bisogno di ulteriori informazioni!

Seguici su Facebook e Google+