ritiro meditazione yoga in thailandia chiang rai scuola di yoga

Fare yoga in Thailandia: ricomincia da te!

È in aumento, negli ultimi anni, la tendenza ad unire, all’interno delle esperienze di viaggio, dei momenti di relax e di cura di sé, quali strumento per recuperare energie e allontanare lo stress della vita frenetica alla quale siamo, troppo spesso, abituati.

Che siate alla ricerca di una spa, di un ritiro spirituale o di una scuola di yoga, la Thailandia è senza dubbio una delle location migliori dove ritrovare il vostro equilibrio interiore. E’ per questa ragione che noi di FantAsia Wedding & Travel abbiamo selezionato alcune fra le esperienze più significative che ci sentiamo di consigliarvi: dalla preghiera buddhista, alla meditazione fino allo yoga, nella nostra sezione ESPERIENZE troverete diverse proposte veramente interessanti.

Oggi vi parliamo dello yoga: le origini, il significato, lo sviluppo, quali sono i suoi principali benefici, etc. Si tratta di una disciplina molto antica nata in India, che ha avuto notevoli sviluppi ed evoluzioni nel corso dei secoli; per questa ragione qui sintetizzeremo alcuni fra gli aspetti più importanti 🙂

ritiro meditazione yoga in thailandia chiang rai hatha yoga

La parola “yoga” deriva dalla radice sanscrita yuj- che porta con sé i significati di “unione” ma anche di “mettere il giogo, aggiogare” (la stessa parola italiana “giogo”, infatti, tra origine da questa antica radice verbale!). Si tratta di una pratica nata in India, si stima fra il VI e il IV secolo a.C., finalizzata alla conoscenza profonda di sé, intesa come controllo dei propri bisogni e desideri ma anche come riavvicinamento, unione con la propria vera essenza.

Nel corso dei secoli questa disciplina ha visto lo svilupparsi di diverse tecniche e tipologie: da quelle più antiche, come il bhakti yoga (yoga devozionale) e il karma yoga (lo yoga dell’azione), fino alle pratiche descritte nel testo Yogasutra di Patanjali, il primo grande testo scritto sul tema, nel quale viene descritto quello che, ancora oggi, viene definito come “yoga classico”, l’Ashtanga yoga o yoga delle otto membra.

Hatha Yoga: corpo, mente e spirito

Una delle principali tipologie che si sviluppò nel corso dei secoli successivi fu lo Hatha yoga, un tipo di pratica focalizzata sul controllo dell’energia, sulla disciplina e su esercizi fisici volti a sviluppare il controllo della propria mente e del proprio corpo.

ritiro meditazione yoga in thailandia chiang rai lezioni di yoga

Tre sono i principali punti chiave di questa disciplina che, pur avendo un fine spirituale e interiore, si sviluppa come abbiamo detto lungo un percorso pratico, fatto di attività ed esercizi fisici quotidiani volti ad aumentare l’attenzione e la coscienza di se stessi:

Esercizi respiratori (pranayama)

Pranayama significa controllo del prana, termine sanscrito comunemente tradotto con “respiro” ma che, in realtà, vuol dire vita, energia, flusso vitale. Questa parola esprime in maniera chiara ed evidente la connessione fra il respiro e la vita: non si tratta soltanto di “aria” necessaria per respirare e quindi per vivere ma, in maniera molto più estesa, di energia che permea tutto l’universo.

Gli esercizi di pranayama consentono, di conseguenza, di ristabilire gli equilibri interni di ciascun individuo, ma anche di rimettere la persona in forte connessione con l’universo intero e la sua energia. Si tratta, a grandi linee, dello stesso concetto che, nella cultura cinese e giapponese, prende il nome di KI.

Gli esercizi di respirazione sono molteplici e sono focalizzati sullo sviluppo della respirazione toracica, addominale e della parte superiore dei polmoni. Attraverso questa pratica, l’atto respiratorio viene suddiviso in quattro fasi specifiche:

  • inspirazione
  • pausa respiratoria
  • espirazione
  • pausa respiratoria

Lo sviluppo e la pratica di queste quattro fasi respiratorie, unito agli altri esercizi tipici dello Hatha Yoga, consente di migliorare l’armonia interiore, la coscienza di sè, e il proprio benessere generale.

Le posizioni dello yoga (asana)

Secondo aspetto fondamentale nella pratica dello hatha yoga sono gli asana, termine che tradotto significa postura, posizione. Si tratta di esercizi fisici che richiedono il mantenimento di una determinata postura per un certo lasso di tempo, durante il quale il corpo ristabilisce gli equilibri interiori, purifica i canali energetici (le nadi) e alimenta il movimento della propria energia interiore verso punti specifici (i chakra).

Si contano migliaia di posizioni differenti, sviluppatesi nel corso del processo di evoluzione storica dello yoga (in tutte le sue diverse sfaccettature). In generale, però, gli asana si possono raggruppare a seconda della tipologia di movimento richiesto: posizioni sdraiate (supine e prone), sedute, in piedi, capovolte e in ginocchio.

Ogni posizione ha un nome specifico di riconoscimento che, solitamente, fa riferimento a nomi di animali (simhasana, posizione del leone), posizione o di elementi naturali (padmasana, posizione del loto) o di elementi mitologici hindu (matsyendrasana, posizione di Matsyendra, signore dei pesci).

Rilassamento profondo e meditazione (yoga nidra e dhyana)

Entrambe queste pratiche, il rilassamento profondo (yoga nidra, sonno yogico) e la meditazione (dhyana) sono quelle che richiedono meno sforzo fisico, eppure sono le più difficili per l’investimento di energie necessarie a mantenere la mente inattiva e priva di pensieri, e sviluppare la concentrazione verso di sè, nella propria interezza di corpo e spirito.

Il rilassamento profondo viene solitamente praticato alla fine degli asana, per rilassare il corpo e liberare ulteriormente le energie attivate durante la pratica yogica. La meditazione, invece, è un ulteriore esercizio yogico, finalizzato a sgomberare la mente dai pensieri e imparare a fare il “vuoto interiore”, ovvero quello stato in cui si è liberi da stati mentali, emozioni e altre sensazioni inutili, e si è in profondo contatto con la propria vera essenza. Si tratta di un’attività molto complessa che richiede anni di esercizio, e che viene messo in pratica anche dai monaci buddhisti. In entrambi i casi, il risultato finale di uno stadio profondo di meditazione è il samadhi, altro termine sanscrito che significa “unione“: si tratta dello stato in cui colui che medita entra in totale e perfetto collegamento, unione con il tutto, ed è lo stato di coscienza supremo.

ritiro meditazione yoga in thailandia chiang rai scuola di yoga

Si tratta di un approccio alla vita di tipo olistico, basato cioè su un lavoro interiore ed esteriore che copre tutti gli aspetti del vivere quotidiano: abitudini e stile di vita, l’ambiente che ci circonda e, più in generale, il perseguimento di un benessere spirituale, fisico e mentale.

Praticare yoga in Thailandia, perchè no?

Questo modo di concepire la cura di sé è esattamente ciò che è alla base dell’esperienza “Yoga e Meditazione a Chiang Rai”, un mix di spiritualità, cura del proprio corpo, relax e immersione nella natura che vi rigenererà sotto ogni punto di vista.

Potrete avvicinarvi alla pratica dello Hatha Yoga in Thailandia con il supporto di insegnanti qualificati, che saranno in grado di assistervi qualunque sia il vostro grado di esperienza e conoscenza di questa antica disciplina, principianti o esperti che voi siate.

E, infine, avrete la possibilità di soggiornare a Chiang Rai, in una location meravigliosa dove la natura, la quiete e il relax saranno il vostro pane quotidiano.

Condividi!

Fant-Asia Travel: Tour Operator in Thailandia

Fant-Asia Travel: Tour Operator Italiano in Thailandia
Indirizzo

63 MOO 6 RIMKOK, MUANG
CHIANG RAI 57100 THAILAND
E-mail: [email protected]
+66 53 674148 | +66 81 7847007
Orario: 9.00-17.00 | La domenica chiusa

Tourism Authority of Thailand Licence TAT License No.24/00167
La licenza del TAT (Tourism Authority of Thailand) è la licenza governativa che garantisce la serietà delle imprese che operano nel settore del turismo in Thailandia.

Contattaci

Mantana  Patanompee Ms. Mantana Patanompee
Sales Manager (Thailand)
[email protected]
Skype: patanompeemantana

Luca  Lucarelli Mr. Luca Lucarelli
Manager (Italy)
[email protected]
Skype: lucarelli_78

Leggi anche "Tour Operator in Thailandia"...

E non esitare a contattarci se hai bisogno di ulteriori informazioni!

Seguici su Facebook e Google+